INIM CLOUD FIRE e INIM FIRE APP

A cura di DSAMed il 9-feb-2021 17.53.09
DSAMed

Gentile Cliente,

ti informiamo che a partire dal 1 febbraio Inim Cloud Fire e Inim Fire App saranno aggiornate introducendo due novità di rilievo:

  • Gestione Mappe Grafiche e Video-verifica da interfaccia WEB
  • Gestione dei Rapporti di manutenzione impianto

Queste nuove funzionalità, descritte qui di seguito, rendono ancora di più Inim Cloud Fire e Inim Fire App, già molto apprezzate dagli installatori, uno strumento innovativo e qualificante per una corretta gestione e manutenzione dei sistemi antincendio.

5de90ea99e9de

Nuovo rilascio Inim Cloud Fire e Inim Fire App

 
A partire da febbraio 2021 due importanti novità sono state aggiunte a Inim Fire Cloud
e Inim Fire App: 

Gestione Mappe Grafiche e Video-verifica da interfaccia WEB.
 

Sono ora disponibili anche da pagina web le funzioni, già presentate sull’APP Inim Fire, di video verifica tramite telecamere IP e di localizzazione eventi e gestione impianto tramite Mappe topografiche.

Grazie a queste nuove funzionalità l’interfaccia WEB del Cloud Fire si configura come una vera e propria stazione di supervisione (Building Management System), grazie alla consolidata capacità di connessione del Cloud l’utente, piuttosto che l’installatore / manutentore, potrà tenere sotto controllo un numero illimitato di installazioni e, grazie alle nuove funzionalità, potrà facilmente localizzare i punti e le zone oggetto delle segnalazioni, disporre di tasti funzione personalizzabili per interagire in maniera intuitiva con il sistema, acquisire informazioni in maniera immediata grazie alle icone di stato personalizzabili. 

 

L’esclusiva funzione di video-verifica permetterà infine di verificare in maniera immediata ed in tempo reale la situazione nelle aree interessate dalle segnalazioni, consentendo una gestione sicura, rapida ed efficace degli allarmi anche da remoto. 

Gestione dei Rapporti di manutenzione impianto 

Un aspetto cruciale nell’esercizio dei sistemi automatici di rivelazioni ed allarme incendio è costituito dall’esecuzione di una corretta manutenzione e gestione delle avarie.
Da oggi, Inim Cloud Fire, mette a disposizione uno strumento rivoluzionario destinato sia ad agevolare il lavoro dei manutentori che ad assicurare ai responsabili della sicurezza una supervisione capillare e sicura dell’operato dei delegati alle operazioni di manutenzione.
Da oggi è infatti possibile richiedere a Inim Cloud Fire, la generazione del “rapporto di manutenzione impianto” (mediante un click sulla pagina web, tramite l’APP Inim Fire, o come allegato alla E-Mail di promemoria di una manutenzione programmata sul calendario), tale documento, fornito sia in formato Acrobat reader che in formato excel, riporterà nel dettaglio le informazioni di seguito elencate ed acquisite dall’impianto nel momento della sua generazione: 

Elenco dei punti (sensori, sirene, moduli, Pulsanti ecc..) del sistema    raggruppati per zone ed identificati per etichetta, tipo ed indirizzo, per ciascuno di essi verrà riportato:


- La data di installazione del dispositivo
 

- Il livello di contaminazione (per i rivelatori di fumo)
 

- Il contatore di allarmi per ciascuno dei dispositivi
 

- Data ed ora dell’ultima volta in cui il sensore, il pulsante o l’ingresso di   ciascun dispositivo è stato testato.(Per i soli dispositivi dotati di un ingresso attivabile).
                 

- Data e Ora dell’ultima volta in cui la sirena, la spia remota del rivelatore, l’uscita del modulo è stata testata (per i soli dispositivi dotati di uscita e per i soli rivelatori ai quali è collegato qualcosa sull’uscita “R”).
 

- Giorni trascorsi dall’ultimo test sullo specifico dispositivo. 

- Per ciascun elemento della lista per il quale è in scadenza o è scaduto il tempo massimo tra due manutenzioni (un anno), è in scadenza il tempo massimo di vita secondo normativa (12 anni, solo per i sensori di fumo), è registrata una qualsiasi altra anomalia (contaminazione eccessiva ecc.) il report evidenzierà la riga in rosso e fornirà i dettagli. 

Elenco delle lampade di emergenza del sistema raggruppate per zone ed identificate per etichetta, tipo ed indirizzo, per ciascuna di esse verrà riportato:

- La data di installazione della lampada

- Data e ora dell’ultima attivazione manuale a scopo di test (ad es. mediante Comando da APP Inim FIre)
 

- Data, ora ed esito dell’ultimo test funzionale eseguito autonomamente (tramite test schedulato in centrale)
 

- Data, ora e risultato in minuti dell’ultimo test di autonomia eseguito autonomamente (tramite test schedulato in centrale)
 

- Giorni trascorsi dall’ultimo test funzionale e dall’ultimo test di autonomia
 

- Per ciascuna lampada della lista per la quale è in scadenza o è scaduto il tempo massimo tra due manutenzioni (un anno) o è stata rilevata una qualsiasi altra anomalia il report evidenzierà la riga in rosso e fornirà i dettagli. 

Per scaricare e richiedere la generazione del “rapporto di manutenzione impianto” sarà rilasciato un aggiornamento di Inim Fire App.

 

Sicuri che apprezzerete le nuove funzionalità messe a disposizione vi diamo appuntamento alla prossima innovazione. 

 

Per qualsiasi informazione potete rivolgervi al vostro Commerciale DSAMED di riferimento.

 

 

 

 

 

Topics: distributori ufficiali, DSAMED, antincendio, INIM FIRE